Archivio dell'autore: lucapierve

“La Famiglia voluta da Dio”: per l’AGESCI è una questione educativa.

Agesci-a-colori-e1436450324718-1024x509

“Nel percorso sinodale sul tema della famiglia, che il Signore ci ha concesso di realizzare nei due anni scorsi, abbiamo potuto compiere, in spirito e stile di effettiva collegialità, un approfondito discernimento sapienziale, grazie al quale la Chiesa ha – tra l’altro – indicato al mondo che non può esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione”.

Dopo aver ascoltato queste parole pronunciate qualche giorno fa dal Santo Padre, pensiamo che una Associazione educativa che appartiene alla Chiesa ed in essa si riconosce pienamente, non possa che tacere, in quanto ogni parola detta potrebbe sminuire la potenza e la forza di quel messaggio chiaro ed inequivocabile.

E’ lo stile di una Associazione educativa di 180.000 soci, di cui la stragrande maggioranza è minorenne, che coinvolge migliaia di famiglie. Aderire a manifestazioni di piazza su opzioni legislative in discussione non attiene al nostro specifico educativo, poiché il discernimento necessario per prendervi parte appartiene alla libera ed autonoma determinazione dei singoli associati adulti che, in quanto maturi e formati, se lo vorranno, potranno partecipare a titolo personale alla manifestazione di sabato prossimo.

Peraltro, anche altre associazioni cattoliche nazionali, per gli stessi motivi, hanno maturato identico atteggiamento nei confronti di tale manifestazione.

Ogni manifestazione di pensiero da parte di soci AGESCI, a proposito di tale delicato tema al centro dell’attenzione mediatica, in vista delle votazioni sul provvedimento legislativo a firma della senatrice Cirinnà, in nessun modo impegnano l’Associazione, in quanto esprimono unicamente un parere personale, del quale ciascuno si assume la propria responsabilità. L’utilizzo strumentale e inappropriato dell’uniforme AGESCI non appartiene, peraltro, allo stile ed alla tradizione della nostra Associazione.

Nessun organo associativo, né locale né nazionale, ha espresso pareri o rilasciato interviste su tale questione, in quanto il Magistero della Chiesa e le parole del Santo Padre rappresentano appieno la posizione di tutta la comunità ecclesiale.

Educare “sapienzialmente” le coscienze dei nostri giovani, formare i capi e gli adulti alla vita buona del Vangelo: questo il nostro compito, che come responsabili dell’AGESCI riteniamo in coscienza di garantire a tutti i livelli.

Capo Guida, Capo Scout, Assistente Ecclesiastico Generale e Presidenti del Comitato nazionale AGESCI

Annunci

Tombola della Befana il 6 gennaio in Piazza Giotto

Torna la Tombola della Befana in Piazza Giotto. Un’evento ormai storico per la Parrocchia del Sacro Cuore. Siete tutti invitati dal Clan “padre Massimiliano Kolbe” dell’Arezzo 2, mercoledì 6 gennaio dalle ore 16.00.

IMG-20151215-WA0004

Il clan dell’Arezzo 2 al servizio di… Babbo Natale!

Il clan “padre Massimiliano Kolbe” del gruppo Arezzo 2 anche quest’anno è riuscito a mettersi in contatto con Babbo Natale per aiutarlo nella distribuzione dei regali in città. Di seguito la locandina con le informazioni per farlo arrivare in tutte le case di Arezzo.

IMG-20151215-WA0003

Immagine

Luce della Pace 2015

-840083342-page-001

Apertura Porta Santa il 13 dicembre

“Papa Francesco ha voluto che l’Anno della Misericordia si avvii con un gesto di comunione, facendo confluire i fedeli in tutte le Chiese Cattedrali del mondo, il giorno 13 dicembre prossimo.” Di seguito la lettera dell’Arcivescovo Riccardo Fontana scaricabile anche in pdf

 

13.12.2015 A tutta la Chiesa diocesana-page-001

Assemblea di Zona

I capi della Zona di Arezzo si riuniranno in Assemblea il prossimo 27 novembre alle ore 21.00 presso la Parrocchia dell’Orciolaia. Di seguito la convocazione ufficiale con relativo ordine del giorno scaricabile anche in pdf

I Rovers e le Scolte dell’Agesci Zona di Arezzo presentano le Azioni di Coraggio per la loro Route Nazionale

Volantino JPEGL’Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani è lieta di invitarLa sabato 18 aprile, ore 16.30 presso Piazza Guido Monaco, Arezzo (Ar), per una manifestazione in cui saranno presentate ufficialmente le Azioni di Coraggio realizzate nella Provincia di Arezzo e verrà consegnata la Carta del Coraggio alle istituzioni civili e religiose della zona di Arezzo.

Ruote Nazionale 2014 e Azioni di Coraggio

La Route Nazionale è il campo che nell’agosto 2014 ha riunito a San Rossore trentamila scout di tutta Italia con età dai 16 ai 21 anni: tutti i gruppi presenti all’evento si sono resi protagonisti, nei mesi recedenti, di un’azione concreta volta a realizzare un cambiamento positivo nei loro territori, dimostrando coraggio e spirito di servizio nelle realtà dove è emerso bisogno e necessità di volontariato concreto. Queste azioni di coraggio hanno impegnato anche i giovani scout della zona di Arezzo per affrontare e risolvere alcune problematiche e emergenze avvertite da un’analisi del territorio locale. L’impegno avviato in questa fase ha infine trovato espressione nella Carta del Coraggio, il documento scritto a San Rossore che esprime i pensieri e le riflessioni di questi ragazzi e di queste ragazze nei confronti di varie tematiche: territorio e ambiente, cittadinanza e politica, legalità, lavoro ed educazione, chiesa e fede.

Significato di questa giornata.

Nel corso della giornata del 18 aprile, saranno presenti tutti i sette gruppi della zona di Arezzo: Arezzo 14 del centro storico cittadino, Arezzo 2 della parrocchia del Sacro Cuore, Arezzo 7 delle parrocchie di San Marco La Sella e di Sant’Egidio all’Orciolaia, Arezzo 8 della parrocchia di San Donato in Maccagnolo, Casentino 1, Cortona 1 e Valtiberina 1. I ragazzi saranno i protagonisti di un’iniziativa rivolta alle istituzioni civili e religiose, ma anche all’intera cittadinanza, organizzata con l’obiettivo di raccontare il loro percorso per la Route Nazionale, ripercorrere le loro azioni di coraggio e consegnare ufficialmente la Carta del Coraggio.